Germixil: pillole per parassiti intestinali. Composizione, opinioni, prezzi

Germixil è un rimedio antielmintico studiato per combattere gli organismi nocivi che si annidano nell’intestino umano. Di seguito prenderemo in analisi la sua composizione, la disponibilità e il prezzo, senza dimenticare le opinioni dei clienti riguardo la sua efficacia.

I parassiti intestinali sono un problema molto consueto e allo stesso tempo difficile da rilevare. Si trasmettono da persona a persona o al contatto con animali domestici e mangiando cibo non lavato. La loro presenza nell’organismo è associata a molti sintomi spiacevoli e possono anche causare lo sviluppo di gravi malattie.

Per questo motivo vale la pena almeno una volta all’anno espellere i parassiti dall’intestino utilizzando metodi naturali. Una delle soluzioni disponibili sono le capsule Germixil.

Germixil – descrizione ed effetti

Germixil sono delle pillole naturali, il cui compito è quello di combattere i parassiti intestinali. Il produttore garantisce che un trattamento di 30 giorni è in grado di eliminare completamente i vermi pericolosi dall’intestino, con molti benefici per la salute.

Il prodotto si presenta come una sicura alternativa agli antielmintici di natura chimica. Contiene solo ingredienti a base di erbe, ottenuti da colture biologiche affidabili.

Secondo la descrizione del prodotto, Germixil:

  • combatte i parassiti e le loro uova

  • aiuta a rimuoverli dall’organismo

  • allevia i sintomi dei parassiti

  • supporta lo stato di salute

  • protegge dalla reinfezione

I parassiti sono nocivi per la salute. [1] La loro presenza può causare:

  • immunità ridotta

  • indebolimento dell’organismo

  • insonnia

  • malattie della pelle

  • deterioramento di capelli e unghie

  • allergie

  • problemi di digestione

  • mal di testa

  • raffreddori frequenti, infezioni, infiammazioni

  • minor concentrazione

  • cattivo umore

  • sviluppo di malattie, anche tumorali

L’assunzione di Germixil ha lo scopo di aiutare a combattere le cause di questi disturbi e rafforzare il corpo a seguito della rimozione dei parassiti.

L’efficacia delle compresse va ricercata nelle proprietà degli ingredienti in esse contenuti, di carattere antielmintico, depurante e salutare.

Consigliato: Vitamina A nella cura dell’acne – Come farne uso?

Composizione del preparato Germixil

Germixil si basa esclusivamente su sostanze naturali, in grado di garantire un trattamento efficace e sicuro contro i parassiti intestinali. Quali ingredienti sono stati utilizzati?

Achillea millefoglie

L’achillea è una pianta molto comune in Europa con proprietà salutari, spesso utilizzata nella medicina naturale.

Contiene vitamina A, C e K, minerali e molte altre sostanze preziose, fra cui colina, tannini e flavonoidi.

Ha proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e antiemorragiche. Aiuta la digestione e supporta il sistema immunitario.

Combatte parassiti e tossine grazie al suo effetto depurante. [2]

Centaurea minore

La centaurea è una pianta con piccoli fiori viola. Contiene molti composti preziosi, tra cui alcaloidi, flavonoidi, resine, oli essenziali, ferro e magnesio.

Viene utilizzata principalmente in caso di disturbi digestivi – supporta le funzioni del pancreas e del fegato, funge anche da colagogo.

Migliora i movimenti peristaltici dell’intestino, aiutando così a combattere e rimuovere i parassiti. Nella medicina naturale, era spesso usato come trattamento per malattie parassitarie.

La centaurea rinforza inoltre l’organismo, aiutando a rimettersi in salute dopo lunghe malattie e stati d’indebolimento. [3]

​Syzygium aromaticum

È una pianta speziata dai cui germogli si ricavano i comuni chiodi di garofano. Oltre che per il gusto, viene anche apprezzata per le sue proprietà salutari.

Dalla pianta si estrae l’olio di chiodi di garofano, contenente un potentissimo antiossidante noto come eugenolo. L’estratto è antisettico, rilassante e analgesico. Supporta inoltre l’apparato digerente, migliorando la peristalsi intestinale.

Il Syzygium aromaticum ha anche proprietà antimicotiche e antibatteriche. [4]

​Aglio nero

L’aglio nero si ottiene sottoponendo il comune aglio fresco ad un processo di stagionatura controllata. Viene conservato in una camera speciale ad alta temperatura per 2 mesi, dove l’aglio cambia colore e perde intensità in termini di gusto ed odore, migliorando alcune delle proprietà salutari del vegetale.

L’aglio nero contiene ben 18 amminoacidi ed antiossidanti: allicina e alcaloidi.

Comprende diversi effetti benefici – combatte virus, batteri, funghi ed infiammazioni, riduce la pressione sanguigna, regola il livello di zucchero e colesterolo, supporta il sistema nervoso.

Possiede inoltre proprietà depurative e disintossicanti, che lo rendono un ottimo antiparassitario. [5]

​Tanaceto

Il tanaceto è un’altra pianta molto comune in Europa, spesso utilizzata nella medicina popolare.

La sua sostanza più preziosa è il tujone, un olio essenziale che agisce contro i parassiti. È particolarmente efficace nella lotta contro i nematodi e gli ossiuri.

Il tanaceto supporta inoltre l’apparato digerente e riduce i dolori articolari. È un ottimo antinfiammatorio. [6]

​Luppolo

I coni di luppolo contengono molte sostanze preziose, che lo rendono un ingrediente molto comune dei supplementi.

Includono luppolina, flavonoidi, composti solforati, tannini e colina. Questi composti hanno effetti anticonvulsivanti, sedativi e diastolici. Inoltre facilitano la digestione e combattono i microbi intestinali.
Il luppolo rafforza inoltre l’organismo e previene lo sviluppo di alcuni tumori. [7]

​Cannella

La cannella non è solo una spezia molto comune, ma anche un prezioso ingrediente di medicina naturale con molte proprietà interessanti.
Contiene cinnamaldeide ed epicatechina, che riducono il rischio di sviluppare il cancro e malattie neurodegenerative.
La cannella è anche antivirale, antibatterica e antimicotica. È usato nei trattamenti antiparassitari – combatte efficacemente i vermi nel tratto digestivo. [8]

​Zucca

La zucca è una ricca fonte di vitamine e minerali – vi troviamo infatti le vitamine A, C ed E, oltre a magnesio, potassio, selenio e zinco. Fornisce inoltre una grande quantità di fibre, che purificano efficacemente l’intestino dai residui della digestione.

I semi di zucca sono ritenuti un ottimo rimedio casalingo per i parassiti – combattono questi “ospiti indesiderati” e facilitano la loro rimozione dal tratto gastrointestinale.

Germixil – effetti di utilizzo

Il produttore di Germixil garantisce ottimi risultati dopo un trattamento di 30 giorni.

Il preparato è progettato per combattere e rimuovere dal corpo tutti i parassiti intestinali, alleviando o eliminando completamente i sintomi che accompagnano solitamente la presenza di questi “intrusi”.

La cura rafforza inoltre l’organismo, proteggendolo da successive infezioni da parassiti.

Consigliato: La biotina contro la caduta dei capelli: qual è la verità?

Germixil – dove acquistarlo? Quanto costa?

Germixil è disponibile solo su internet – è acquistabile sul sito del produttore e su servizi tipo Amazon. Per motivi di sicurezza, si consiglia di ordinare il prodotto solo da fonti ufficiali.

Una confezione da 15 capsule costa 318 PLN. Sul sito del produttore sono spesso in promozione, con sconti fino al 50%.

Germixil – le opinioni dei consumatori

Le recensioni dei clienti non sono univoche. Gli utenti sono certamente soddisfatti della composizione naturale del preparato, che lo rende un’alternativa sicura agli antielmintici di natura chimica.

Tuttavia, non è possibile confermare inequivocabilmente l’efficacia delle compresse: in alcuni casi gli effetti non sono stati all’altezza delle aspettative. Ciò può essere dovuto alle caratteristiche dell’infezione parassitaria, che dà sintomi simili anche ad altre malattie.

Alcuni clienti sono anche insoddisfatti del prezzo relativamente alto, tenuto conto del numero ridotto di capsule contenute nella confezione.

Effetti collaterali del prodotto Germixil

Germixil è composto esclusivamente da sostanze naturali provenienti da colture biologiche affidabili, quindi il suo uso è sicuro. Il preparato non causa dunque effetti collaterali.
Le persone allergiche a uno qualsiasi degli ingredienti del prodotto, dovrebbero prestare tuttavia particolare attenzione. È anche importante seguire le dosi raccomandate.

Germixil – vantaggi e svantaggi

Fra i vantaggi delle pillole Germixil annoveriamo:

  • composizione completamente naturale

  • contenuto di sostanze antielmintiche

  • potenziale effetto antiparassitario e di rafforzamento dell’organismo

  • assenza di effetti collaterali

Gli svantaggi del preparato sono:

  • prezzo piuttosto elevato

  • disponibilità solo su internet

  • recensioni ambigue dei clienti

Germixil – a chi è destinato?

Il produttore consiglia l’uso del preparato Germixil a quei soggetti che sospettano un’infezione da parassiti intestinali. Invita inoltre ad effettuare il trattamento completo, in caso di sintomi quali: peggioramento dello stato di salute, debolezza, insonnia e affaticamento.

Le compresse possono essere utilizzate anche come profilassi di malattie parassitarie.

In conclusione: vale la pena utilizzare Germixil?

Le compresse Germixil sono un rimedio naturale contro i parassiti, basate su diversi principi attivi. Sono una buona soluzione per chi preferisce metodi a base di erbe, piuttosto che chimici. A detta del produttore, lo spettro d’azione del preparato non si limita alla semplice funzione antielmintica, ma consente di rafforzare il corpo e prevenire successive infezioni.

A causa però del prezzo relativamente alto e delle opinioni ambigue dei clienti, è opportuno verificare altri prodotti presenti sul mercato, con uno spettro d’azione più ampio e mirato ad esempio all’eliminazione contemporanea delle tossine.


Fonti:

[1] Jong E. (2002). Intestinal parasites. Primary care, 29(4), 857–877. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/12687897/

[2] Ali, S. I., Gopalakrishnan, B., & Venkatesalu, V. (2017). Pharmacognosy, Phytochemistry and Pharmacological Properties of Achillea millefolium L.: A Review. Phytotherapy research : PTR, 31(8), 1140–1161. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/28618131/

[3] Simonović, A. D., M Trifunović-Momčilov, M., Filipović, B. K., Marković, M. P., Bogdanović, M. D., & Subotić, A. R. (2020). Somatic Embryogenesis in Centaurium erythraea Rafn-Current Status and Perspectives: A Review. Plants (Basel, Switzerland), 10(1), 70. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/33396285/

[4] Batiha, G. E., Alkazmi, L. M., Wasef, L. G., Beshbishy, A. M., Nadwa, E. H., & Rashwan, E. K. (2020). Syzygium aromaticum L. (Myrtaceae): Traditional Uses, Bioactive Chemical Constituents, Pharmacological and Toxicological Activities. Biomolecules, 10(2), 202. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32019140/

[5] Ryu, J. H., & Kang, D. (2017). Physicochemical Properties, Biological Activity, Health Benefits, and General Limitations of Aged Black Garlic: A Review. Molecules (Basel, Switzerland), 22(6), 919. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/28587168/

[6] Lazarević, J., Kostić, I., Milanović, S., Šešlija Jovanović, D., Krnjajić, S., Ćalić, D., Stanković, S., & Kostić, M. (2021). Repellent activity of Tanacetum parthenium (L.) and Tanacetum vulgare (L.) essential oils against Leptinotarsa decemlineata (Say). Bulletin of entomological research, 111(2), 190–199. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32778187/

[7] Nuutinen T. (2018). Medicinal properties of terpenes found in Cannabis sativa and Humulus lupulus. European journal of medicinal chemistry, 157, 198–228. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/30096653/

[8] Gruenwald, J., Freder, J., & Armbruester, N. (2010). Cinnamon and health. Critical reviews in food science and nutrition, 50(9), 822–834. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/20924865/

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *