Vitamina E nel trattamento dell’acne – proprietà ed effetti

La vitamina E cura l’eczema?

Conosciuta anche come la vitamina della giovinezza, trova applicazione in diversi settori della cosmetica e della medicina. Si caratterizza per una serie di proprietà in grado di conservare una pelle splendida, indipendentemente dall’età. La vitamina E non solo è efficace contro le rughe, ma anche nella cura dell’acne. Se vuoi sapere come funziona, dai un’occhiata al nostro articolo.

Le vitamine sono sostanze fondamentali per l’organismo e il suo corretto funzionamento. La vitamina E occupa un posto di rilievo. Le sue proprietà più importanti includono la prevenzione dello sviluppo di malattie tumorali. Il composto diminuisce inoltre il livello di colesterolo cattivo nel sangue, aiuta a mantenere nella norma i livelli della concentrazione di glucosio ed inibisce la formazione di coaguli di sangue. Le carenze di vitamina E sono alquanto rare. Sintomi dell’eventuale insufficienza possono essere la ripartizione troppo rapida dei globuli rossi o la distrofia muscolare. Un eccesso di vitamina E può invece causare mal di testa, affaticamento e debolezza muscolare.

Il custode della giovinezza

L’effetto antiossidante è la proprietà della vitamina E che permette di mantenere con gli anni un aspetto giovanile. Grazie alla capacità di combattere i radicali liberi, protegge le cellule dall’invecchiamento, migliora le condizioni del tessuto cutaneo, prolungandone la vita. Non a caso le creme antirughe sono ricche di questo prezioso ingrediente. Ricorda però che, nonostante le sue proprietà miracolose, la vitamina E non è un bisturi. È improbabile che le rughe già presenti scompaiano grazie all’uso di una crema. La chiave è la prevenzione, occorre prendendosi cura regolarmente della propria pelle. La crema va applicata due volte al giorno, dopo aver pulito accuratamente il viso.

Uso della vitamina E nella cura dell’acne

Come abbiamo già avuto modo di vedere, questo composto è benefico sia per chi vuole prevenire i segni del tempo, che per chi lotta quotidianamente con le imperfezioni cutanee. La cura dell’acne è un processo laborioso e complicato. Contrariamente alle apparenze, il problema dell’eczema riguarda sia pelli giovani che mature. Il successo dipende dalla corretta diagnosi delle cause del problema, determinanti per la scelta della soluzione più adatta. A volte la condizione della pelle richiede un trattamento professionale con l’uso di antibiotici e creme dedicate. Vi sono però alcune forme patologiche che possono essere curate con successo grazie a semplici rimedi casalinghi. La vitamina E viene utilizzata ormai da molti anni nella cura dell’acne. Nel prosieguo dell’articolo, troverete informazioni utili su come realizzare autonomamente questi preparati.

Vitamina A+E per il viso

L’unione fa la forza – l’uso della vitamina E nella cura dell’acne è notoriamente molto efficace, tuttavia la combinazione con una delle altre vitamine consente di ottenere dei risultati ancora migliori. Prima di chiarire come funziona il complesso vitamina A+E contro l’acne, diamo un’occhiata più da vicino alla singola vitamina A.

Questa sostanza gioca un ruolo fondamentale sulla condizione delle cellule cutanee. Accelerando il processo rigenerativo, rallenta l’invecchiamento e aiuta a sconfiggere l’acne. I suoi derivati inibiscono la formazione di punti neri, alleviano le infiammazioni e regolano le funzioni delle ghiandole sebacee.

L’uso di creme a base di vitamina A+E consente di ottenere ottimi risultati. Lo stesso vale per la vitamina C, che grazie alle proprietà antiradicali, permette di curare le lesioni cutanee, accelerandone il processo di guarigione. Le vitamine E e C lavorando insieme, migliorano lo stato di salute della pelle.

Pillole per l’acne

Per poter avere una pelle sempre giovane, una semplice crema per l’acne non è sufficiente. Fondamentale è garantire l’apporto costante di nutrienti tramite l’alimentazione. Grazie ad una dieta bilanciata, il nostro organismo assimila la maggior parte dei composti che gli sono necessari per funzionare correttamente. Dove trovare la vitamina E? La fonte migliore sono i prodotti vegetali – noci, semi, mandorle, avocado, legumi, spinaci, cavoli, broccoli, erba cipollina o prezzemolo. La vitamina E si trova anche nei prodotti integrali e nell’olio d’oliva. Va ricordato che il contenuto di nutrienti nei prodotti diminuisce a causa di vari fattori. Sono danneggiati dall’alta temperatura, lunghi tempi di conservazione o dal contatto con la luce del sole. Per questo, pur stando attenti a cosa mangiamo, non sempre forniamo al nostro corpo una quantità sufficiente di sostanze nutritive. Ed è qui che entrano in gioco i supplementi.

Creme fai da te:

Creme e sieri per la pelle non sono prodotti di fascia economica. Per fortuna esistono ricette efficaci da preparare autonomamente, facendo uso di ingredienti disponibili in farmacia o nella dispensa di casa.

Ecco alcuni semplici passaggi per preparare cosmetici fai da te:

  • arricchisci la tua crema di tutti i giorni con il contenuto di una capsula di vitamina E
  • applica il contenuto della capsula direttamente sulla zona interessata
  • spalma sul viso umido un po’ d’olio d’oliva e lascialo assorbire oppure risciacqualo dopo un quarto d’ora

La vitamina E possiede una serie di proprietà benefiche, sia per la pelle che per l’intero organismo. Sia ad uso esterno che interno, aiuta a mantenere la pelle giovane. Agendo insieme ad altre sostanze è fonte di benessere.

Se avevi dei dubbi sulle vitamine più efficaci nella lotta contro l’acne – speriamo vivamente di averli fugati con questo articolo.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *